Crea sito
Stampa

Timer a 220V Vers.2

Scritto da Primok_V. Postato in Cat_Schemi Elettronici

Valutazione attuale:  / 16
ScarsoOttimo 

Questo timer funziona direttamente con l’alimentazione della rete elettrica cioè senza trasformatore;
i componenti principali sono un circuito integrato NE555 e un Triac .

real



Continua...



N.B. Il circuito è sottoposto a tensione di rete.Se non avete esperienza e competenze adeguate vi consiglio caldamente di chiedere aiuto ad una persona esperta per evitare pericoli e danni.Resta bene inteso che l'autore non si assume nessuna responsabilità per lesioni e/o danni derivanti da un uso improprio.



Schema Elettrico

vers2

Descrizione

Analizzando il circuito da sinistra possiamo notare la rete formata da R3--C1-C2-D2-D3 che serve per abbassare la tensione di rete da 220 V a 12 V e fornire la corrente necessaria .
L’integrato NE555 è configurato da monostabile e genera un impulso di durata pari a circa
T ≈ 1,1 * 10 ^ -3 * R * C  (con R e C espressi rispettivamente in Kohm e uF ) dopo la pressione del pulsante START. Con i valori scelti si ottengono dei tempi che vanno da un minimo di 1 minuto a un massimo di 4 circa, ma è chiaro che, aumentando le resistenze, è possibile allungare i tempi; variando i valori di R2,C5,R5 è possibile stabilire la durata dell’impulso come spiegato sopra.
Alimentando il circuito, la lampada resta spenta poiché sul piedino 3 del circuito integrato NE555 è presente un valore basso; premendo il pulsante, il monostabile genererà un impulso di durata stabilita che manderà in conduzione  il TRIAC, percui la lampada si accenderà.Quando il tempo impostato "spirerà" la lampada si spegnerà.

Nota

Controllate bene i collegamenti prima di alimentare il circuito e rispettate rigorosamente lo schema se non volete vedere fumare qualcosa.Ovviamente si tratta di un timer non isolato e perciò va racchiuso dentro un contenitore di plastica oppure bisogna usare un piccolo trasformatore.Per chi usa condensatori di bassa qualità è consigliabile mettere in serie a C2//R3 ( si può mettere un condensatore da 1uF o 2 uF al posto dei 2 in parallelo) una R da 100 Ohm 2÷3 W per limitare la Inrush Current ( nella prima versione io non l'avevo prevista poichè i condensatori erano di ottima qualità).La R sul gate del triac dipende dalla sensibilità del componente, in questo esempio andava bene 180 Ohm ma si può alzare anche a 220 o più.Per rendere il circuito immune ai disturbi ( nella prima versione non ho avuto nessun tipo di problema) si può aggiungere un condensatore poliestere da 100 nF tra pin 2 e massa.

im2

Saluti
Primok

Commenti   

 
+1 # Ermanno 2012-11-09 14:23
Il "solito" circuito efficacissimo.
Non ne venderai alcuno alla Ticino, però, il pulsante è su di una fase.
Era una battuta.
Ciao Ermanno
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
0 # Primok_V 2012-11-09 14:31
Citazione Ermanno:
Il "solito" circuito efficacissimo.
Non ne venderai alcuno alla Ticino, però, il pulsante è su di una fase.
Era una battuta.
Ciao Ermanno


Ciao, non presenterei mai un timer non isolato alla Ticino, :P
Ci si sente....alla prox
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
0 # aldino del fabbro 2012-11-09 21:18
era un po' che non salvavo un circuito.Bravo Vito W la Puglia!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
0 # Ermanno 2012-11-29 17:48
Sei Aldino, il marito di Magda?
Se sì, benvenuto in questo angolo di elettronica.
Ciao Ermanno
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

privacy



Messages